Ultimora

Sino alla fine del mare, aperta la call per il progetto di residenza a Gagliano del Capo

Quattro artisti, sei mesi e un’unica destinazione: Gagliano del Capo. Si tratta del progetto di residenza Sino alla fine del mare, lanciato dall’associazione Ramdom, che prevede di ospitare quattro artisti nella provincia di Lecce per creare una nuova mappatura del Capo di Leuca. La call per partecipare è aperta fino al 28 maggio ed è destinata, unico vincolo, agli under 35. Saranno tre gli artisti selezionati dalla giuria (composta da Paolo Mele, direttore di Ramdom e Lastation – Claudio Zecchi, curatore – Francesco Petrucci, membro dell’associazione Capo d’arte – Valentina Casacchia, direttore Europa dell’Artist pension trust) ai quali si unirà un quarto scelto dall’organizzazione. Il periodo di residenza sarà compreso tra giugno e dicembre 2017 e la base operativa degli artisti sarà Lastation, spazio culturale gestito da Ramdom. Le residenze sono parte del progetto più ampio Indagine sulle Terre Estreme e hanno come obiettivo quello di raccontare il territorio in un modo che sia accessibile anche agli abitanti e ai visitatori occasionali. Al fine di ottimizzare il lavoro ci saranno workshop, incontri, lecture e numerose attività, cui prenderanno parte artisti come Elena Mazzi e Heba Amin e curatori come Lorenzo Madaro e Francesca Girelli. Il progetto è inoltre realizzato con il sostegno della Regione Puglia e in collaborazione con Capo d’Arte, Noon e The Knack Studio. Info: www.ramdom.net; www.lastation.it

Commenti