Ultimora

Laurea honoris causa a Christo, la proposta dell’Università degli studi di Torino

Christo a Torino per una laurea honoris causa. Quando? La data è ancora da stabilire, ma Gianmaria Ajani, rettore dell’Università degli Studi di Torino assicura a La Stampa: «Stiamo lavorando per farlo venire qui subito prima di Artissima». Sta di fatto che ormai l’università ha deciso, il grande artista che ha impacchettato decine di monumenti, fatto camminare un milione di persone sulle acque del Lago di Iseo, riceverà l’importante riconoscimento per il suo importante apporto alla storia dell’arte.  E quasi sicuramente sarà per la fine di ottobre, alla vigilia della settimana dell’arte contemporanea. La proposta è stata votata nel dipartimento di studi Storici, presentata dalla direttrice della scuola, Adele Monaci e appoggiata dallo stesso Ajani, particolarmente sensibile all’arte contemporanea ed esperto dei legami tra quest’ultima e il diritto: «Christo – ha dichiarato sempre a La Stampa – ha fatto da apripista sul tema dell’opera aperta e del superamento della nozione di proprietà dell’opera. Poi ha un rapporto speciale con l’Italia, dove ha lavorato più volte. Terrà anche una lezione ai nostri studenti sulle sue opere». Intanto per la comunicazione ufficiale bisogna attendere la prossima settimana, quando la delibera passerà in Senato accademico, per poi andare al ministero. 

Commenti