Ultimora

In mostra all’Istituto italiano di cultura le opere di 16 giovani fotografi italiani

Ha inaugurato all’Istituto italiano di Cultura a Praga Et Cetera – Italian young street photography, una collettiva che raccoglie una cinquantina di opere di 16 giovanissimi fotografi italiani. Curata da Fondazione Eleutheria (Presidente Francesco Augusto Razetto, vicepresidente Ottaviano Maria Razetto, curatore Genny Di Bert) è realizzata in collaborazione con l’Istituto Italiano di Cultura di Praga, diretto da Giovanni Sciola. Davanti all’obiettivo dei giovani autori la vita di tutti i giorni, una quotidianità espressa attraverso un filtro soggettivo della realtà. Lo sguardo personale è basato sull’osservazione, che poi si trasforma in memorizzazione, fino a diventare assimilazione viscerale della realtà, fatta propria e poi diffusa attraverso immagini in bilico tra documentazione e fenomenologia dell’arte. Il tema comune dei lavori esposti è infatti la street photography, che immortala soggetti colti in situazioni reali e spontanee, oppure luoghi pubblici, per raccontare alcuni aspetti della società. In particolare, al centro della rassegna, lo sguardo di artisti contemporanei italiani (tra cui anche alcuni studenti dell’Accademia RUFA – Rome University of fine arts), Eduardo De Matteis, Anna Di Paola, Eliana Casale, Claudia Farrace, Alessandro Inches, Ginevra Lucidi, Maria Viviana Lorelli, Manuel Mejia, Martina Monti Condesnitt, Marika Moretti, Claudia Rolando, Francesca Salvati, Alice Sciotti, Denise Senneca, Davide Spiridione, Martina Valente. La rassegna, patrocinata da diverse Istituzioni tra cui l’Ambasciata d’Italia a Praga e l’Istituto Italiano di Cultura, conclude l’anno che la Fondazione Eleutheria ha dedicato alla fotografia. Fino al 20 gennaio; Info: www.iicpraga.esteri.it, www.eleutheria.cz

Commenti