Ultimora

Coeurope, il documentario di Giovanni Troilo, al centro di un convegno all’Università degli studi di Salerno

Il 15 dicembre alle 14:30, l’Aula del Consiglio “Vittorio Foa” dell’ Università degli Studi di Salerno ospita Uno sguardo al cuore dell’Europa. Il caso di Charleroi tra storia, attualità e sperimentazione artistica, un evento realizzato in collaborazione con il Dipartimento di Scienze Politiche, Sociali e della Comunicazione e il Dipartimento di Scienze del Patrimonio Culturale, nell’ambito del quale sarà proiettato il documentario Coeurope (2016, 61 min). Si tratta di un progetto di Giovanni Troilo, che prende avvio dalla serie fotografica La Ville Noire (2015) vincitrice del Sony World Photography Award nel 2015, sviluppato intorno alle grandi contraddizioni sociali della cittadina belga di Charleroi, un tempo grande centro industriale e meta d’immigrazione, ora luogo anonimo e periferico del centro Europa. “Le finestre che Giovanni Troilo apre sulle scomode realtà della cittadina belga – scrive Cacciottolo – coinvolgono l’emotività di chi le guarda, lasciando degli interrogativi, delle questioni aperte, delle possibilità di riflessione”. Un’opera complessa che fornisce l’opportunità di affrontare la questione intrecciando diverse traiettorie: storia, attualità e sperimentazione artistica. A discutere del progetto saranno presenti, oltre al registra Troilo, Stefania Zuliani (Docente di Teoria della Critica d’Arte), Alfonso Conte (Docente di Storia contemporanea), Fabio Mancini (Commissioning Editor Rai3/Doc3) e Gianpaolo Cacciottolo (critico d’Arte e curatore indipendente). Il film, in concorso all’ultimo International Documentary Film Festival Amsterdam, andrà in onda su Rai3 nel gennaio 2017.

 

Commenti