Ultimora

Alla Fondazione Sandretto Re Rebaudengo mostre e workshop per parlare di futuro

La Fondazione Sandretto Re Rebaudengo presenta The institute of things to come, un centro di ricerca temporaneo incentrato su un tema, il futuro. Articolato in un ciclo di quattro mostre personali collegate a un programma di formazione concepito per analizzare presente e futuro, il progetto si svolgerà da febbraio a settembre 2017 nella project-room della Fondazione Sandretto Re Rebaudengo di Torino. Utilizzando come spunto il celebre romanzo di H. G. Wells, The Shape of Things to Come, l’iniziativa si pone come obiettivo quello di interrogare il modo in cui proiettiamo in avanti i nostri desideri, le nostre paure e aspettative, allenandoci a condizioni esistenziali sconosciute. Protagonisti di questa ricerca gli artisti Bedwyr Williams, Kapwani Kiwanga, Alicia Framis e Louise Hervé & Chloé Maillet per presentare un lavoro su possibili scenari futuri, attingendo a diverse tecniche e contenuti. Parallelamente all’attività espositiva, ogni artista condurrà un workshop dedicato a dodici studenti italiani e stranieri, selezionati attraverso un bando aperto. Per tutte le info e per iscriversi al bando: theinstituteofthingstocome.com 

Commenti