Ultimora

Artisteas ricostruisce in 3D il castello di Choisy-le-Roi distrutto durante la rivoluzione

L’agenzia Artisteas ha ricreato in 3D il castello distrutto durante la rivoluzione francese di Choisy-le-Roi. La struttura è stata voluta dalla cugina di Luigi XIV, Anne-Marie-Louise d’Orléans, chiamatala la Grande Mademoiselle, fra il 1678 e 1686. Pochi resti del castello residenziale alle porte di Parigi sono giunti fino a noi, l’architettura durante la rivoluzione è diventata un bene nazionale e dopo aver ospitato anche il Luigi XV è caduta progressivamente in rovina. «La ricostruzione virtuale – spiega Marie Ringot incaricata del patrimonio digitale di Artisteas – è cominciata lo scorso anno. Esistono molti materiali d’archivio sul soggetto»,è infatti grazie a un lungo lavoro di ricerca che è stato possibile realizzare un modello il più possibile fedele alla realtà. Studiano piantine, progetti e incisioni d’epoca Artisteas è riuscita non solo a dare forma alla struttura ma anche ai giardini che la circondavano usati come campi e come stalle. 

Georges Poisson, restauratore al museo dell’Île-de-France, negli anni Novanta aveva proposto di spostare i resti rimasti del castello nel parco Sceaux, che ospita già le vestigia di un edificio spostato: il pavillon de Hanovre, ma la città non ha mai accettato la proposta, ora il tracciato recente del comune Choisy-le-Roi nasconde completamente l’architettura del vecchio castello abbandonato che rivive grazie alla tecnologia 3D. Info: www.choisyleroi.fr/decouvrir-choisy/reconstitution-3d-du-domaine-royal-de-choisy

Commenti