Ultimora

Una The Others tutta rinnovata sbarca nell’ex ospedale Regina Maria Adelaide

La settimana fieristica torinese è iniziata. Oltre ad Artissima e Paratissima, torna in gran forma anche The Others, fiera italiana dedicata all’arte emergente, che quest’anno lascia lo spazio dell’ex carcere Le Nuove per spostarsi nell’ex ospedale Regina Maria Adelaide. Situato nel cuore di Borgo Rossini, l’ex Ospedale è un edificio di fine ’800, che ha dismesso la sua attività di centro traumatologico nella primavera di quest’anno, sta accogliendo al suo interno nuove attività e forme creative. La fiera consolida quindi la sua identità di progetto itinerante, che occuperà di volta in volta spazi non convenzionali, spesso in disuso, contribuendo alla loro riattivazione. Tema che accompagna la sesta edizione della fiera indipendente è proprio il nomadismo culturale. Il pomeriggio del 4 novembre si discute infatti a The Others Roundtable un momento di confronto proprio sul Cultural Nomadism inteso come vagabondaggio di pratiche e ruoli, crossing fra discipline, contaminazione di generi e stili. Un nomadismo che si evolve in nuovi mestieri e nelle infinite fisionomie degli spazi indipendenti, rinomina e rigenera gli spazi con l’arte e l’architettura, rilegge il mondo con mappe e geografie mobili tra centro e margine. A selezionare artisti e opere un comitato curatoriale quest’anno composto da Bruno Barsanti, Ludovica Capobianco e Greta Scarpa, giovani curatori con esperienze in Italia e all’estero, chiamati a interpretare linguaggi e codici delle espressioni artistiche della loro generazione, aprendo le porte a un osservatorio sempre più internazionale. Gli espositori, 29 italiani e internazionali, sono uniti da proposte di gallerie e realtà non profit focalizzate sulla promozione e sullo sviluppo del panorama artistico emergente, con un’attenzione alla trasversalità dei linguaggi e dei pubblici, in particolare delle generazioni più giovani. Gli spazi non sono concepiti come stand ma come spazi fluidi in cui sis volgono performance, proiezioni ed eventi collaterali, come la mostra Exhibit e le proiezioni di Otherscreen. Info: www.theothersfair.com

Commenti