Notturno Fluviale [Arno 1966 – 2016]

Firenze

Paesaggi sospesi ma reali quelli di Notturno Fluviale [Arno 1966 – 2016], il nuovo progetto di Marco Castelli, fotografo classe 1991, che indaga il rapporto simbiotico ma spesso controverso tra uomo e fiume. Una selezione di circa 20 scatti che saranno in mostra dal 2 al 7 novembre da OnArt Gallery a Firenze e che, come recita il titolo, vogliono rievocare una ricorrenza particolarmente significativa per il capoluogo Toscano: i cinquant’anni dall’alluvione che colpì la regione. In particolare, le fotografie presentate in una prospettiva notturna, collocandosi a livello dell’acqua, immortalano i ponti dell’Arno dal Falterona a Pisa. Ponti che si trasformano da meri elementi architettonici a veicoli di narrazione storico-ambientale, cornici di ecosistemi acquatici, testimonianza inconfutabile di una presenza umana, che spezza e dialoga con l’ambiente circostante. L’analisi fotografica diventa in questo caso da un lato documentazione territoriale, dall’altro uno studio dei luoghi vissuti nell’esperienza quotidiana da un punto di vista non convenzionale.
Inaugurazione il 4 novembre; Info: www.facebook.com/events/684237635072791