Ultimora

Kader Attia vince il premio Marcel Duchamp

Quest’anno il premio Marcel Duchamp è andato all’artista Kader Attia per, fanno sapere dalla giuria, ”l’ambizione dei suoi intenti, la diversità di approcci e l’estrema coerenza del suo lavoro”. Attia – dichiara il presidente della giuria Bernard Blistène – si è fatto portatore di una riflessione personale su un mondo sempre più diviso. Attraverso un labirinto nel quale convivono le più disparate forme ella rappresentazione, ha tentato di suturare i frammenti di un mondo atrofizzato”. Nato a Dugny, in Francia, nel 1970, l’artista vive e lavora fra Parigi e Berlino, oltre a ricevere i canonici 35 mila euro prevista dal premio, è anche uno dei protagonisti della collettiva nel Pompidou, aperta fino al 30 gennaio, che riunisce insieme al vincitore anche i finalisti del riconoscimento Yto Barrada, Ulla von Brandenburg e Barthélémy Toguo.

Il premio, nato nel 2000, da 16 anni si prefigge lo scopo di confermare la notorietà di artisti contemporanei francesi o residenti in Francia. Voluto dall’Aidaf, Association pour la diffusion internationale de l’art français, ha avuto fra i suoi premiati artisti come Tatiana Trouvé, Laurent Grasso, Mircea Cantor, Julien Prévieux e nel 2015, Melik Ohanian. Info: www.adiaf.com/le-prix-marcel-duchamp

Commenti