Ultimora

Premio Maxxi, ecco i finalisti dell’edizione 2016. Il vincitore sarà annunciato a novembre

Riccardo Arena, Ludovica Carbotta, Adelita Husni-Bey e ZAPRUDER filmmakergroup, questi i finalisti dell’ottava edizione del Premio Maxxi, promosso dal Museo nazionale delle arti del XXI secolo. La giuria 2016 composta da Anna Mattirolo, direttore Maxxi Arte e commissario del Premio, Hanru Hou, Direttore artistico Maxxi, Matteo Garrone, regista, Helena Kontova, giornalista e critica d’arte, Francesco Manacorda, direttore Tate Liverpool, e Adelina von Furstenberg, curatore e direttore e fondatore di Art for The World, ha scelto i quattro finalisti tra i candidati proposti dai direttori dei musei di arte contemporanea che fanno parte dell’Associazione Amaci. I lavori site-specific saranno esposti al Maxxi dal 30 settembre al 29 gennaio, accompagnati da documenti, fotografie e video degli artisti che hanno preso parte alle edizioni passate. La mostra, a cura di Giulia Ferracci, si apre con Zeus Machine, del gruppo ZAPRUDER filmmakergroup che parla di mito, mistero e scoperta. L’opera di Husny-Bey, La Luna in Folle, è invece una riflessione sulla nostra società in cui realtà e finzione si compenetrano pericolosamente. Il lavoro di Carbotta, Monowe, racconta il rapporto tra uomo e spazio abitato mentre Orient 1 – Everlasting sea di Arena trae ispirazione dalle investigazioni culturali dell’artista in Russia. Il vincitore del concorso sarà annunciato a novembre ed entrerà a far parte della collezione permanente del Maxxi e a lui verrà dedicata una pubblicazione in doppia lingua. Info: www.fondazionemaxxi.it

Commenti