Ultimora

La città festeggia il suo artista acquisito Mimmo Rotella

Dieci anni fa è morto Mimmo Rotella uno dei protagonisti dell’arte della seconda metà nel Novecento non solo italiana. Milano che l’aveva accolto da Catanzaro ha cominciato a festeggiare il suo cittadino acquisito. Ben quattro mostre da qui a dicembre tengono impegnato il calendario delle celebrazioni e due esposizioni hanno già aperto i loro battenti. La galleria Robilant + Voena presenta un Rotella poco noto e sperimentale impegnato a comprendere le possibilità della sovrapposizione tipografica e fotografica. Non è un caso che il titolo del percorso sia The Maverick Mimmo Rotella, percorso aperto fino al 18 ottobre. Di tutt’altra natura è invece il tema sviluppato nella mostra ospitata da Cardi gallery, sicuramente più classico ma con una variante poco studiata. I décollages di Rotella vengono filtrati da una velina che annulla il paesaggio lasciandone solo una leggera traccia visibile.

Apre il 9 ottobre nella Galleria Carla Sozzani la mostra che raccoglie i lavori erotici dell’artista concentratesi soprattutto fra gli anni Sessanta e Ottanta del Novecento, fra il Sud della Francia e Oltreoceano. La fondazione Marcononi che invece inaugura a dicembre presenta la storia di un rapporto quello che legava Rotella con il suo gallerista Giorgio Marconi.

Commenti