Ultimora

Museo Capodimonte si (ri)apre al contemporaneo

Riaprono le stanze del museo di Capodimonte a Napoli dedicate all’arte contemporanea. Dopo un periodo di chiusura nel quale una squadra di restauratori coordinati da Marina Santucci ha lavorato sulle opere con interventi conservativi, il pubblico potrà nuovamente visitare l’unica collezione italiana d’arte contemporanea ospitata in un museo archeologico. La sezione conserva capolavori della storia dell’arte firmati da Burri, Paolini, LeWitt, Kiefer e Kentridge giusto per citarne alcuni. L’ingresso, al prezzo di un euro, è possibile con orario prolungato dalle 8.30 alle 19.30. «Ritengo – ha dichiarato il direttore Sylvain Bellenger – la sezione del contemporaneo una parte strutturale e fondamentale del museo, in dialogo con le altre opere presenti e il parco. Presto ci saranno altre importanti novità che intendono dare di Capodimonte un’immagine globale del museo e del parco, nonché della storia dell’arte, in costante e proficuo rapporto che va al di là delle epoche e dei contesti». Info: www.museocapodimonte.beniculturali.it

Commenti