Ultimora

La Fondazione Sandretto Re Rebaudengo apre tre mostre fra due giorni

Sono tre le mostre che inaugurano alla Fondazione Sandretto Re Rebaudengo il 30 giugno. Una pioggia di lavori vengono presentati nell’esposizione intitolata Curated by (?) che raccoglie un gruppo di opere scelte dalla stessa Patrizia Sandretto Re Rebaudengo e prese dalla sua collezione. Un percorso che anticipa i festeggiamenti per i 25 anni della fondazione che partiranno del 2017. Fra gli artisti esposti troviamo: Vanessa Beecroft, Maurizio Cattelan, Roberto Cuoghi, Flavio Favelli, Fischli & Weiss, Douglas Gordon, Mona Hatoum, Damien Hirst, Anish Kapoor, Sarah Lucas e Thomas Ruff.

Discorso diverso invece per Irrealis mood, una personale dell’artista brasiliano Daniel Frota classe 1988. Le sue opere spaziano tra diversi media: video, stampe, installazioni e pubblicazioni; la sua ricerca, a metà tra indagine artistica e critica letteraria, si focalizza sulla ricezione dei testi e sulla redazione di narrazioni alternative ottenute per mezzo di differenti strategie di traduzione. Entrambe le mostre chiudono le loro porte il 16 ottobre, mentre il 17 luglio è l’ultimo giorno per visitare la terza mostra Dalla A alla zebra. Un progetto che nasce dalla frequentazione tra il pittore Daniele Galliano e lo scrittore Enrico Remmert. Se l’idea di fondo è fulminea e condivisa – creare una sorta di stravagante abbecedario artistico – molto più lento e lungo è il lavoro per realizzarla. Nell’arco di due anni, infatti, il perfezionismo di entrambi gli autori lascia sul campo, con più vittime che feriti, un bel numero di proposte e idee. Il risultato finale di questa puntigliosa scrematura è un corpus di circa 120 definizioni da accompagnare ai relativi disegni che, esattamente come in un abbecedario, vanno a definire 120 parole. Info: www.fsrr.org

Commenti