Ultimora

Manus ex machina, la moda nell’era della tecnologia va in mostra al Met

Ha inaugurato ieri una delle mostre più attese dell’anno, almeno oltreoceano. Si tratta della rassegna annuale dedicata alla moda dal Metropolitan Museum of Art (MET) di New York, intitolata Manus x Machina: Fashion In An Age Of Technology. Dedicata alla relazione tra tecnologia e artigianato nella creazione di abiti di alta moda e di prêt-à-porter, l’esposizione comprende modelli realizzati a mano, a macchina o anche attraverso l’aiuto di stampanti 3D. La mostra comprende più di 150 abiti in diverse variazioni, alcuni risalgono all’inizio del XX secolo, mentre altri sono di produzione più recente, tra cui quelli di Alexander McQueen e di Hiris van Herpen, alcuni dei quali modellati con le tecnologie della stampa 3D, della progettazione a computer e del taglio laser. Come di consueto, la mostra ha inaugurato con un grande evento di gala di beneficenza a cui hanno partecipato  tutti i più famosi personaggi del mondo dell’arte, musica e spettacolo invitati a sfoggiare un vestito che ben mettesse in risalto questo connubio tra moda e tecnologia. La medaglia d’oro per i vestiti indossati dai vip è di sicuro vinta da Zac Posen, che ha creato un abito, indossato da Claire Danes, che si illumina al buio. Info: www.metmuseum.org

 

Commenti