Ultimora

And now the good news, i giornali nell’arte al Lac

And now the good news, non poteva esserci titolo migliore per la mostra curata da Elio Schenini e Christoph Doswald prevista al Lac di Lugano dal 20 maggio al 15 agosto. Fra i muri del museo, ai suoi visitatori, il percorso presenta la collezione dei coniugi Nobel, Annette e Peter, dedicata all’arte sui e con i giornali. Il quotidiano è la preghiera del mattino dell’uomo moderno, diceva Hegel, e dall’Ottocento fino ad oggi, anche se forse sempre meno, è un oggetto comune per l’uomo occidentale. È l’avanguardia a inaugurare il giornale come supporto più o meno esplicito nelle opere d’arte e dell’avanguardia soprattutto il Cubismo. E poi da lì avanti fino ai giorni nostri passando per Mirò e Giacometti, soprattutto attraverso la Pop Art e i ritagli di Andy Warhol che arriva ad artisti contemporanei come Muniz e Kentridge. Un’occasione particolare quindi per scoprire, o ripassare, un supporto che spesso diamo per scontato e che invece ha immense capacità di trasformazione come dimostra questa mostra. Info: www.luganolac.ch

Commenti