Ultimora

L’ultima impresa di Jannis Kounellis al museo della Monnaie

Più un’esperienza che un’esposizione si potrebbe definire l’allestimento a la Monnaie de Paris  delle opere di Jannis Kounellis che ha plasmato lo spazio a disposizione come una tela bianca. Un percorso installativo disseminato nei mille metri quadrati dei saloni del palazzo del XVIIIesimo secolo a bordo Senna. Allo stesso tempo minimalista e monumentale, il lavoro che presenta Kounellis è un ritorno alla materia prima del metallo, ferro, carbone, tela di juta ma comunica anche l’esigenza di sconfinare oltre i limiti del medium, rimettendo al centro l’aspetto manifatturiero dell’opera. Fiamme, fumo, improvvisazione, elementi che fanno eco all’antica anima industriale dell’edificio della Zecca di Stato, mantenendo tuttavia una leggerezza che si sposa con l’eleganza degli interni del palazzo. Una produzione grandiosa quella realizzata dall’artista di arte povera che, al momento del suo invito a esporre a Parigi aveva dichiarato: «Vengo a mani vuote come un vecchio pittore». Info: www.monnaiedeparis.fr

Commenti