In mostra gli studi sul paesaggio di Simone Cametti

Roma

Fino al 2 aprile la galleria romana Francesca Antonini Arte Contemporanea presenta Greenit, la seconda personale di Simone Cametti, curata da Claudio Libero Pisano. Un progetto che racconta la poetica dell’artista, concentrandosi su quello che da qualche tempo è il tema privilegiato per Cametti, lo studio del paesaggio. Un soggetto ricorrente, che l’artista indaga senza perdere di vista l’intervento fisico e materico sugli oggetti e sullo spazio, che rimane il punto di partenza della sua ricerca. Un’indagine che attraversa scultura, installazione, fotografia, audio e video sfocia in una trasformazione dei materiali nelle loro caratteristiche fisiche di partenza e nel conseguente cambiamento di percezione nello sguardo dell’osservatore. Il lavoro presentato in questa occasione è uno studio sul paesaggio, composto da un video e da un’immagine, che rappresenta l’intervento finito. Le foto ritraggono un paesaggio collinare in autunno con in primo piano una consistente porzione di paesaggio di un tenue colore verde. I video raccontano e spiegano l’intervento che ha coinvolto l’artista per un’intera giornata nel dipingere materialmente il paesaggio, utilizzando una vernice atossica, specifica per piante. 

Articoli correlati