Ultimora

Alla Visionarea art space la mostra di Vittoria Regina

«Opere dotate di grande rigore estetico e di forte impatto visivo, in grado di mostrare un utilizzo della luce e dei colori che le avvicina in maniera significativa alla scuola dei pittori caravaggeschi». Così il prof. Emmanuele Francesco Maria Emanuele, presidente della fondazione Terzo Pilastro – Italia, descrive i lavori della fotografa Vittoria Regina al centro della mostra Onirica dal 3 marzo al 2 maggio, quarta tappa di Visionarea (progetto che nasce da un’idea dell’artista Matteo Basilé e dall’associazione Amici dell’Auditorium conciliazione, con il sostegno della fondazione). Curata da Alessandro Riva, la personale presenta una serie di scatti attentamente studiati e preparati dall’artista – nata a Roma, ma vissuta prima a Bruxelles e poi a Milano – dall’impostazione fino al più minuzioso dettaglio. Lavori, quelli di Regina (alla sua prima personale nella capitale), che ruotano attorno a questioni esistenziali, spesso traendo spunto da immagini svelatesi in sogno, annotate in quadernetti e poi ricostruite, abilmente, sul set. Info: www.visionarea.org

Commenti