Ultimora

Kyle F. Williams raccogliere gli errori di Google maps

Stanno facendo il giro del web le immagini dell’artista newyorkese Kyle F. Williams noto sotto lo pseudonimo di Keelayjams. Sono screenshot presi da Google maps dove l’artista era intento a fare una passeggiata digitale. Le catture dallo schermo mostrano un’umanità non convenzionale che sembra uscita da un quadro di Dalì. Esseri umani e non hanno corpi tagliati, gambe al posto di braccia e busti senza testa, immagini che sembrano fermare un momento di metamorfosi. Come è possibile che le telecamere della grande G girando per le città con la sua visuale a 360 gradi possa cogliere tale alienità? La risposta è molto semplice: l’immagine che vediamo è in realtà un collage di scatti poi sovrapposti fra loro. Certo è che Keelayjams non è il primo ad attingere alle mappe virtuali di Google e giusto per ricordare un nome dobbiamo citare Jon Rafman, un pioniere in questo utilizzo della rete con la sua serie 9 eyes. Info: https://twitter.com/keelayjams

 

Commenti