Ultimora

Fotografie colorate di un Giappone pre guerra appena entrate nella Public library

È solo più o meno intorno agli anni Trenta del Novecento che la fotografia lascia il bianco e nero per lentamente arrivare al colore anche se per generazioni di fotografi successive la scala di grigi rimane lo stile privilegiato, sinonimo di qualità. Lontano dall’essere solo in bianco e nero, però, alcune di queste fotografie, soprattutto quelle scattate per trasformarsi in cartoline, venivano colorate a mano. Un esempio di queste tendenza la possiamo riscontrare nella nuova entrata online all’interno della New York public library. Una collezione digitale di stampe giapponesi prima della seconda guerra mondiale che immortalano un Giappone ancora molto tradizionale ma già aperto all’Occidente come dimostrano i mezzi di trasporto, le case, gli edifici e in genere la moda dei semplici passanti.

Commenti