Toshiya Masuda tramuta i pixel in ceramica

Tokyo

I lavori dell’artista giapponese Toshiya Masuda che rientrano nella serie Low Pixel fanno il verso al mondo digitale. Sculture in ceramica che riproducono cannucce, bottiglie di whisky, estintori, dentifrici tutti all’insegna della bassa risoluzione. Masuda esplora le frontiere fra l’arte della ceramica, il mondo dei videogiochi e l’arte digitale. Sembrano infatti delle fotografie, più che delle sculture, questi lavori che imitano i classici pixel delle immagini prima dell’era alta definizione. Le opere producono un cortocircuito, se da un lato si riferiscono a creazioni digitali dall’altro invece impongono una sua materialità concreta tangibile, aspetto che non appartiene sicuramente al mondo dei pixel. Info: http://masutoshi117.jimdo.com 

Articoli correlati