Ultimora

Subbrixia, la metropolitana diventa un museo

Metropolitana e arte sembra un matrimonio che ultimamente sta andando molto. Anche in Italia, dove poco più di un mese fa la stazione napoletana di Toledo ha vinto quello che potremmo definire l’oscar delle costruzioni sotterranee. Ci prova, allora, anche Brescia che ha inaugurato il suo trasporto sotterraneo nel 2013 ed ora vuole darle una dignità artistica. Subbrixia è il titolo del progetto che porta alcuni protagonisti dell’arte contemporanea nelle stazioni metropolitane della città lombarda. Fra i nomi troviamo Marcello Maloberti con il suo cartello al contrario Brescia ad indicare che si entra in un mondo sotterraneo diverso, quasi come quello di Alice nel paese delle meraviglie, poi incontriamo Rä di Martino, Francesco Fonassi, Patrick Tuttofuoco e Elisabetta Benassi. Artisti più o meno affermati ma tutti impegnati a trasformare il viaggio in metro in qualcosa di più che un semplice spostarsi da un punto a un altro della città.

 

Commenti