Ultimora

Una Gioconda russa attribuibile a Leonardo. Per ora solo un’ipotesi ma gli esami aprono possibilità

I misteri della Gioconda sembrano non avere fine. Nuove fonti rivelano che Leonardo da Vinci possa avere realizzato una Gioconda con le Colonne, fino ad ora sconosciuta, che si trova a San Pietroburgo in una collezione privata. A queste conclusioni è giunto Silvano Vinceti coordinatore della ricerca, il quale ha ritrovato molteplici indizi che rinviano al genio toscano. Solo un’ipotesi, per il momento, ma gli esami, tra cui quelli a raggi infrarossi, a raggi X, dei componenti dei colori usati, hanno evidenziato la piena compatibilità di questo dipinto con il periodo in cui Leonardo realizzava i suoi capolavori. Per le analisi ci si è avvalsi anche di photoshop e dello studio preparatorio della Gioconda che Carlo Pedretti, il più grande studioso di Leonardo ritiene essere probabilmente di Leonardo. In questa comparazione fra lo studio preparatorio, del Louvre, e la Gioconda russa è emersa la piena sovrapposizione e coincidenza dei tratti. Il sito dell’Ansa riporta le parole di Vincenti: «Personalmente mi limito ad asserire che ci possa essere la mano di Leonardo e di un suo allievo».

Commenti