Ultimora

Al Mudec una mostra racconta la storia della bambola più famosa del mondo, Barbie

Il Mudec, il Museo delle culture di Milano, dedica fino al 13 marzo una mostra alla Barbie, icona globale che dagli anni ’50 ha accompagnato i giochi di milioni di bambini. Inventata nel 1956 da Ruth Handler e Jack Ryan e commercializzata da Mattel, la fashion doll ha infatti attraversato tutti i mestieri e tutti i continenti, assumendo 50 identità etniche differenti, dal Polo Nord all’Africa, dall’India al Giappone. La rassegna Barbie.The icon, curata da Massimiliano Capella, cerca di analizzare la celebre bambola anche in qualità di oggetto storico-antropologico, chiave di lettura per osservare l’evoluzione della società e della moda. La mostra racconta come Barbie si sia fatta interprete delle trasformazioni estetiche e culturali della società lungo oltre mezzo secolo di storia, resistendo allo scorrere degli anni e attraversando epoche e terre lontane. ”Barbie è arte. Barbie è moda. Berbie è design. Barbie è tendenza”, scrivono sul sito della pagina dedicata alla mostra di quella che sarebbe ”riduttivo chiamare semplicemente bambola”.

Commenti