Ultimora

If arte povera was pop, questo fine settimana la Tate parla italiano

If arte povera was pop è il provocatorio titolo di una rassegna cinematografica presentata alla Tate Modern questo fine settimana. Dal 23 al 25 ottobre il museo inglese si apre agli artisti italiani appartenti al movimento teorizzato da Germano Celant e diviso fra Torino e Roma. Fra i corti presentati troviamo lavori di Tonino De Bernardi, Carmelo Bene, Alberto Grifi, Ugo Nespolo, Mario Schifano e Pino Pascali. Rari filmati d’avanguardia esposti insieme a documenti di quella fervida stagione che ha segnato il panorama creativo italiano e non solo fra gli anni Sessanta e Settanta. La mostra segna il passaggio di Andrea Lissoni dall’Hangar Bicocca a senior curator per la Tate. Info: www.tate.org.uk

Commenti