Ultimora

Street art, alla Fabbrica del Vapore arriva la mostra Urban Art Reinassance

È ancora visibile la mostra di Street art dal titolo Urban Art Renaissance (#UAR), nell’ambito del calendario di ExpoinCittà e in collaborazione con il comune di Milano. Si tratta di un progetto che mira a rimettere l’uomo al centro e vuole far riflettere su un aspetto fondamentale del nostro tempo, ovvero la necessità di un nuovo Rinascimento. L’urban art ha dimostrato che l’arte è la più alta forma di comunicazione, e la sua influenza può essere oggi il volano di un messaggio che invita a un nuovo Rinascimento. La mostra sarà aperta  fino al 23 settembre, ospitata alla Fabbrica del Vapore, centro culturale della promozione e della creatività giovanile, nello spazio ex-locale Cisterne, un spazio su due piani, recente recupero industriale caratterizzato da ampie vetrate e da una balconata interna. L’esposizione, con un allestimento suggestivo e di grande impatto, vuole offrire un codice per poter identificare l’idioma insito nell’Urban Art, soffermandosi sul comun denominatore tra artisti che provengono da vari luoghi del mondo e hanno scelto forme d’espressione tra le più varie.

Ecco gli street artist coinvolti: 2501 (Italia), C215 (Francia), D*Face (Gran Bretagna), Etnik (Italia), Hopnn (Italia), Laurina Paperina (Italia), Millo (Italia), No Curves (Italia), Pixel Pancho (Italia), Reka (Germania – Australia), Rone (Australia), The London Police (Olanda).

Info: www.fabbricadelvapore.org

 

Commenti