Ultimora

In una mostra gli scatti di Mouron e Rostain, i fotografi che hanno raccolto i rifiuti delle celebrities

La sede milanese di Artcurial, prima casa d’aste in Francia, in occasione dell’Expo, ospita la mostra Autopsie, uno speciale progetto espositivo dedicato al lavoro fotografico di Bruno Mouron e Pascal Rostain. Per la prima volta in Italia sarà presentata una selezione di scatti rappresentativi del percorso artistico durato oltre vent’anni dei due celebri paparazzi francesi, che insieme hanno condotto un progetto di ricerca piuttosto insolito: rappresentare le celebrities attraverso i loro rifiuti. Una riflessione che si inserisce nell’ambito del tema di Expo, spingendo il pubblico a porsi domande sul tema del consumo, dello scarto. Da Jeff Koons a Damien Hirst, da Daniel Buren a Christian Boltanski, da Anish Kapoor a Sophie Calle, i fotografi sono andati a frugare nei cassonetti delle loro abitazioni private. “Dimmi cosa butti via e ti dirò chi sei”, questo il loro motto. Il risultato? Sono individui che consumano i medesimi prodotti, anche degli stessi marchi, simbolo della globalizzazione dei consumi e degli sprechi. La mostra è aperta gratuitamente al pubblico da giovedi 28 maggio a lunedì 27 luglio 2015 in corso Venezia 22 a Milano. In seguito all’esposizione tutte le opere saranno a disposizione dei collezionisti attraverso il dipartimento di Vendite Private di Artcurial Paris.

Commenti