Ultimora

Gli street artist sbarcano sull’isola per riqualificare le zone dismesse

Dal 14 al 17 maggio, Ventotene si trasforma in una piattaforma dedicata alla street art per Blue Flow, il festival di arte urbana che chiama artisti internazionali a cimentarsi sulle pareti dell’isoletta tirrenica per riqualificare la zona del porto nuovo di Ventotene, zona mercato e la piazzetta S. Pertini adiacente l’imbocco di via Fontanelle. Il molo frangiflutti del porto nuovo farà da grande tela alle creazioni di Lucamaleonte, Gojo, Matteo Brogi, Titti Fruhwirth, Diamond. Magda Bava, Cristina Fasulo, Noemi Graziani e Marco Scalia disegneranno, invece, sui gazebo del mercatino comunale e sulle panchine dello slargo intitolato a Sandro Pertini. Parte delle opere saranno realizzate in presenza dei bambini della scuola di Ventotene, che daranno il loro contributo affiancando gli artisti durante lo svolgimento del lavoro e potranno essere parte attiva nel processo di riqualificazione del luogo in cui vivono. Temi centrali per le decorazioni delle locations designate sono il Parco Marino e Terrestre, la Storia Archeologica e la Storia del Confino. Elemento distintivo del progetto è quello di costruire una vera e propria piattaforma multimediale, continuamente aggiornata allo scopo di mostrare questa ulteriore veste dell’isola ma anche di creare un vero e proprio percorso educativo in riferimento a temi naturalistici e antropologici.

Commenti