Ultimora

Musei, anche in Lombardia un abbonamento per visitarli liberamente tutto l’anno

Visitare liberamente i musei, le ville, le collezioni e i siti archelogici della propria regione liberamente e tutte le volte che si desidera. Il servizio Abbonamento musei, la card che ha introdotto agevolazioni e sconti a tutti gli appassionati di arte e a costi molto contenuti, è già attivo in Piemonte. E da oggi è introdotto anche in Lombardia. Dal 19 maggio, infatti, sarà possibile usufruire di questi vantaggi per 365 giorni dalla data di acquisto in tutti i siti culturali della regione aderenti al progetto (musei, siti archeologici, ville, giardini e castelli, collezioni permanenti e mostre temporanee). La tessera consentirà l’accesso in oltre 80 musei e siti di interesse storico e culturale del territorio lombardo. La regione Lombardia ha sottoscritto un protocollo d’intesa con la regione Piemonte per realizzare anche sul territorio lombardo l’Abbonamento musei, che sul territorio piemontese conta oltre 100mila abbonati e l’accesso a oltre 200 musei e siti d’interesse storico e culturale. Le due istituzioni hanno inoltre definito gli obiettivi della collaborazione, illustrando la volontà di incentivare il turismo di prossimità attraverso l’interoperabilità dei due abbonamenti. L’accordo, esteso ai comuni di Milano e Torino, delinea proprio questa volontà di sviluppare politiche comuni e sinergiche in ottica macro-regionale, in grado di estendere il bacino degli utenti, aumentare l’offerta culturale e creare un network sempre più sviluppato tra le due realtà.

Info (per tariffe e modalità): www.abbonamentomusei.it

Commenti