Eventi

Tableau table tavolo

Chi avesse voglia di scoprire quanto ancora abbia da dire la pittura nell’ambito delle arti figurative contemporanee non deve far altro che andare all’American academy in Rome a visitare Tableau table tavolo, la prima personale di Charles Mayton allestita in Italia. La mostra propone opere che l’artista ha creato espressamente per l’occasione e vanta la curatela del direttore artistico dell Academy Peter Benson Miller. Si tratta di un percorso ricco di inventiva che ruota attorno al concetto stesso di pittura. Mayton si è distinto come talento innovativo partecipando alla collettiva del 2013 Painter Painter nel Walker Arts Center di Minneapolis. È un artista ironico, che dipingendo si diverte a fare suoi altri linguaggi.

Nella mostra romana smonta e ricostruisce l’arte dei pigmenti su superficie per schiuderne tutto il ventaglio di potenzialità attingendo contemporaneamente alla dimensione diacronica e sincronica. La molteplicità di piani su cui Mayton si muove per costruire il discorso pittorico è suggerito dallo stesso titolo Tableau Table Tavolo, in cui la traduzione di una parola da una lingua all’altra porta con sé la continuità ma anche la trasformazione: tavolo, quadro, tavolozza, piano. Con un’intelligente arte combinatoria Mayton passa dal figurativo all’astratto e mette il visitatore di fronte a un caleidoscopico slittamento semantico, che trova corrispondenza anche a livello tecnico e iconografico.

Ecco che lungo il percorso da un’opera all’altra della mostra un quadro che raffigura una tavola imbandita può avvicendarsi a una tela a fregio che ricorda il piano di lavoro di un pittore, così come il motivo tradizionale della natura morta può diventare una maschera dipinta su una cassetta della frutta. A dettare l’ispirazione di ogni opera in mostra sono i temi della convivialità e della condivisione, che ben riflettono la vocazione tenace dell’academy a favorire l’incontro tra artisti provenienti da orizzonti e trascorsi differenti. Nella certezza che solo scambiando energie creative in un tavolo comune può davvero prosperare il nutrimento dell’arte.

Fino al 10 maggio, American Academy, via Angelo Masina, 5, Roma; info: www.aarome.org

Commenti