Ultimora

Continua la mostra di Hans Memling alle Scuderie del Quirinale

Le Scuderie del Quirinale presentano per la prima volta al pubblico italiano una grande rassegna dedicata ad Hans Memling, l’artista che nella seconda metà del Quattrocento, dopo la morte di Rogier van der Weyden sotto cui si era formato, divenne il pittore più importante di Bruges, cuore finanziario delle Fiandre e centro di produzione artistica tra i più avanzati dell’area fiamminga. Una monografica mai prima realizzata nel nostro Paese che mette in luce le qualità di uno dei maggiori protagonisti del Rinascimento fiammingo, mostrando ogni aspetto della sua opera, dalle pale monumentali d’altare ai piccoli trittici portatili, oltre ai celebri ritratti, che esercitarono una forte seduzione anche sugli artisti italiani del primo Cinquecento. La mostra, sostenuta dal Gioco del Lotto, oltre a presentare capolavori di arte religiosa provenienti dai più importanti musei del mondo, presenta infatti una  serie di ritratti tra cui Ritratto di giovane proveniente dalle Gallerie dell’Accademia di Venezia, il Ritratto di uomo dalla Royal Collection di Londra e il Ritratto di uomo con moneta romana proveniente da Anversa. Fino al 18 gennaio, Scuderie del Quirinale, Roma; info: www.scuderiequirinale.it

Commenti