Ultimora

In arrivo una grande mostra dedicata a Igor Mitoraj

Pietrasanta renderà omaggio allo scultore Igor Mitoraj, morto pochi giorni fa, con una grande mostra in programma nel centro storico della cittadina versiliese che da oltre vent’anni ospitava il grande scultore di origini polacche. Lo ha annunciato il sindaco di Pietrasanta, Domenico Lombardi, anticipando che la mostra si aprirà a marzo e sarà visibile fino a oltre l’estate. La storia di Mitoraj è stata molto legata a quella di Pietrasanta, dove aveva stabilito la sua residenza artistica dai primi anni Ottanta. Lo scultore era nato da genitori polacchi nella città tedesca di Oederan il 26 marzo 1944, e aveva studiato pittura all’Accademia di belle arti di Cracovia seguendo, negli ultimi anni, corsi tenuti da Tadeusz Kantor. La sua prima personale di pittura è stata a Cracovia, alla Galerie Krzysztofory. Nel 1968 si trasferisce a Parigi e si iscrive al’Ecole nationale Supérieure des Beaux-Arts. Nel 1970 si reca in Messico e vi trascorre un anno durante il quale cresce la sua passione per la scultura. È del 1976 la sua prima personale da scultore, a Parigi nella galleria La Hune, e nello stesso anno apre nella capitale francese uno studio per realizzare opere in terracotta e bronzo. La scoperta del marmo arriva per Mitoraj nel 1979, quando si reca per la prima volta a Pietrasanta, in toscana, a ridosso delle cave che forniscono il marmo di Carrara. A Pietrasanta aprirà poi uno studio nel 1983 e nel 2001 diventa cittadino onorario della località toscana.

Commenti