Ultimora

Matera è la capitale della cultura 2019

È Matera la città italiana designata come capitale europea della cultura per il 2019. Matera ha avuto la meglio su una rosa di sei candidate che comprendeva anche Cagliari, Perugia-Assisi, Siena, Lecce e Ravenna. L’annuncio è stato fatto oggi dal ministro Dario Franceschini nella sede del dicastero di via del Collegio Romano.
Come dimostra lo studio realizzato dal Parlamento europeo nel 2013 Capitali europee della Cultura: strategia di successo ed effetti a lungo termini, le ricadute turistiche sono particolarmente rilevanti per centri poco visitati, mentre gli effetti in termini urbanistici sono molto variabili. Il budget medio negli ultimi anni supera i 60 milioni, con finanziamenti prevalentemente nazionali e locali. Il programma Capitale europea della Cultura è nato nel 1985 e si è nel tempo espanso, attraversando tre fasi distinte, l’ultima delle quali va dal 2005 al 2019 (anno dell’Italia).
Le istituzioni europee lavorano a un’ulteriore fase che va dal 2020 al 2033. L’Italia è stata rappresentata da Firenze nel 1986, Bologna nel 2000, Genova nel 2004.

Il ministro si è detto molto soddisfatto e ha approfittato dell’occasione per rilanciare: «Stiamo lavorando per avere presto una capitale italiana della cultura. Vogliamo sfruttare le norme contenute nell’Art bonus per promuovere una sana competizione tra le città italiane – ha detto il ministro – inoltre grazie ai provvedimenti contenuti nel decreto abbiamo intenzione di continuare a valorizzare i progetti delle sei città candidate: il loro patrimonio non sarà perso anzi avrà uno sbocco positivo». «Finalmente sono stati elaborati progetti a lungo termine – ha concluso – è questa la strada virtuosa da percorrere».

 

Commenti