Eventi

La prima volta in Italia di Sam3

Classe 1980 e uno stile inconfondibile, Sam3 celebre artista noto per le sue opere murarie minimali e monocromatiche. La sua arte è simbolica e piena di significato, ogni suo lavoro cela una visione onirica del mondo e della materia. Le sue figure nere animali e antropomorfe hanno invaso i muri di tutto il mondo lanciando messaggi satirici, fantastici, a volte un po’ malinconici. Le ombre di Sam3 nascondono anche un forte richiamo alla storia antica, ricordando le forme decorative delle anfore greche del VI sec. a.C. Ancor di più se si pensa che l’origine stessa del ritratto è associabile alla proiezione di un corpo illuminato su una superficie. Plinio il Vecchio racconta infatti nella Naturalis historia come una giovane ragazza durante la notte tratteggiò il contorno dell’ombra del suo amato proiettata sul muro dal lume di una lanterna. Su queste linee il padre, un vasaio di Corinto, impresse l’argilla, riproducendo i tratti del volto e dando vita così al primo ritratto della storia.

La galleria Wunderkammern presenta Monumental, la prima personale di Sam3 in Italia. In mostra lavori in ceramica, a grafite e a inchiostro su carta e tela, in bianco e nero e a colori. Le ombre umane si riempiono di costellazioni, arbusti e animali. In alcune opere le sagome sono il contenente e in altre formano il contenuto, costituendo parte integrante di altre composizioni e figure, votate alla creazione di un mondo immaginoso e profondo. Grazie al suo stile incisivo, ironico e provocatorio Sam3 è considerato uno dei principali artisti contemporanei spagnoli, e la sua arte fatta di sculture, murales, video e animazioni continua a non smentirlo.

Prima dell’inaugurazione l’artista ha realizzato un intervento pubblico a Roma su via Prenestina, una barca piena di ombre umane e animali in viaggio verso non sappiamo dove. Lo stesso saranno invitati a fare gli altri street artist che fanno parte del nuovo progetto artistico Limitless, all’interno del quale è inserita la mostra Monumental. La Wunderkammern infatti porterà a Roma altri quattro importanti artisti dell’urban art internazionale, gli italiani Sten&Lex e 2501, il francese L’Atlas e il russo Alexey Luka. Tutti saranno chiamati a esplorare il concetto di limite nelle sue forme e manifestazioni. Sam3 lo fa cercando di esaminare il limite stesso della vita, soffermandosi sulla condizione temporanea dell’umanità in questo mondo. Le sue figure infatti aspirano a raggiungere una gloria monumentale, per essere ricordate in eterno, ma sono costrette inevitabilmente ad affrontare il confine ultimo e improrogabile dell’esistenza.

Dal 4 ottobre all’8 novembre; Wunderkammern, via Gabrio Serbelloni 124, Roma; info: www.wunderkammern.net

Commenti