Ultimora

Fino al 12 ottobre c’è tempo per vedere Gianni Testa al Vittoriano

Rimarrà aperta fino al prossimo 12 ottobre al Complesso del Vittoriano in Roma la mostra antologica di Gianni Testa. L’esposizione offre la possibilità al grande pubblico di ammirare da vicino i lavori di un artista che ha raggiunto ormai da tempo un ruolo di primo piano nell’arte contemporanea italiana e internazionale. Il progetto espositivo racconta il cammino creativo di questo grande artista attraverso un’ampia raccolta di opere, circa 40 oli che sono il risultato del lavoro pittorico svolto negli anni da Testa e rappresentano l’espressione della sua preziosa produzione che spazia attraverso un’infinità di temi quali la Divina Commedia, il sacro, i cavalli, i paesaggi, le nature morte, i ritratti e figure. La mostra a cura di Claudio Strinati è organizzata da Comunicare Organizzando. ”Gianni Testa ha una carriera ampia e multiforme ma la sua figura di pittore appare oggi chiara, nitida e personalissima esprimendo una coerenza e una continuità di pensiero che fanno di lui un sensibile e appassionato testimone della nostra epoca – come scrive il curatore Claudio Strinati – in apparenza, però, i temi, gli argomenti, i nuclei figurativi formulati dal maestro si direbbero remoti dagli eventi e dalle esigenze culturali e spirituali dell’epoca in cui ci troviamo a vivere. Testa è piuttosto un cultore della Divina Commedia, è coinvolto con la grande poesia di un passato glorioso, attinge le sue immagini dalla sfera del Mito (come nelle sue predilette quasi oniriche visioni dei cavalli), dalla osservazione delle cose naturali e dalla memoria della pittura antica”.

Info: www.giannitesta.it

Commenti