Ultimora

Il Maxxi aderisce a Google Art project: tutta la collezione visibile online

Martedì 9 settembre sarà un giorno importante per il Maxxi di Roma. Da domani, infatti, il museo di arte contemporanea aderisce al Google Art project e metterà la sua intera collezione online. Sarà possibile, così, fare una visita virtuale del museo con un semplice click su www.google.com/ artproject e su www.fondazionemaxxi.it. Google Art project è la piattaforma digitale che, avviata nel 2011 da Google cultural institute, accoglie i capolavori dei principali musei di tutto il mondo, rendendone possibile a tutti la conoscenza. Così, mentre il museo ”reale” si prepara ad accogliere il progetto del direttore artistico Hou Hanru, Open museum open city, che per sei settimane lo svuoterà dalle opere per riempirlo di suoni (dal 24 Ottobre), prende il via il museo ”virtuale”, dove una selezione di opere dalle collezioni di arte, architettura e fotografia sarà sempre fruibile da tutti – studiosi, turisti, amatori, curiosi – gratuitamente.
Accedendo alla gallery di opere del Maxxi ospitate da Google e zoomando fino a 7 gigapixel, si potrà cogliere ogni dettaglio dell’opera, invisibile a occhio nudo: la trama morbida che caratterizza i primi ricami, le diverse mani delle ricamatrici, le sfumature di colore delle centinaia di fili necessari per comporre questo universo.

Commenti