I viaggi randagi di Ghirri e Guerzoni in mostra alla Triennale

Milano

Franco Guerzoni e Luigi Ghirri visti da una prospettiva singolare e innovativa. Il 9 ottobre alla Triennale di Milano arriva la mostra Nessun luogo. Da nessuna parte – Viaggi randagi con Luigi Ghirri, che presenta una selezione dei lavori realizzati da Franco Guerzoni tra il 1970 e il 1978 (dalle serie Archeologia, Dentro l’immagine, Affreschi) a partire dalle fotografie di Ghirri, ma anche tutte le altre immagini che circoscrivono i contorni di questa collaborazione: quelle di Luigi Ghirri degli stessi anni (per lo più rovine, muri, impalcature) e che non sono confluite nei lavori di Guerzoni; oltre a questo saranno in mostra gli scatti che Guerzoni chiama irrisolti e che sono la testimonianza di opere che non esistono più, di azioni estemporanee, di interventi più o meno concordati. Curata da Davide Ferri e frutto della collaborazione tra la Triennale di Milano, Skira Editore e Nicoletta Rusconi Art Projects, che ne hanno curato l’organizzazione e il coordinamento, la mostra inaugura il 9 ottobre e sarà visibile fino al 9 novembre. Il progetto nasce parallelamente al libro di Franco Guerzoni Danza doppia – Viaggi randagi con Luigi Ghirri a cura di Giulio Bizzarri, edito da Skira e, come il libro, è il racconto di un’amicizia e di una collaborazione tra due artisti negli anni della loro formazione, dei loro viaggi randagi nella campagna modenese a cavallo tra gli anni sessanta e settanta. Il progetto espositivo, tuttavia, si pone più come contraltare che come compendio al libro. Come un dispositivo dotato di una propria autonomia e struttura narrativa.

Info: www.triennale.it

Articoli correlati