Ultimora

Bronzi di Riace, Maroni insiste: «Li vogliamo a Expo, convincerò Franceschini»

Non si placa la polemica sui Bronzi di Riace. Lombardia contro Calabria. La prima vuole portare i Bronzi di Riace da Reggio a Milano per il semestre dell’Expo 2015. La seconda non vuole cedere: ”sono troppo delicati”, è la versione ufficiale. E i campanilismi ritornano ad animare la lunga estate italiana. Dopo la querelle innescata da Vittorio Sgarbi, nominato ambasciatore di Milano per l’Esposizione universale, che ieri ha attaccato la Calabria, sostenendo che le due statue siano ostaggio della ‘ndrangheta, il governatore della regione Lombardia, Roberto Maroni, oggi è tornato all’attacco. Non vuole rinunciare al sogno di portare le due statue a Expo: «Il ministro per la Cultura Franceschini – ha detto Maroni a margine dei lavori del Consiglio regionale – mi ha invitato domani a Roma alla presentazione di due progetti che riguardano la Lombardia, il progetto Vento e il progetto per la via Francigena, due iniziative che coinvolgono la Regione: ho accettato volentieri il suo invito e domani coglierò l’occasione per illustrare al ministro Franceschini alcune delle proposte presentate ieri da Vittorio Sgarbi». Maroni ha aggiunto che parlerà a Franceschini, in particolare, proprio dell’idea di portare i Bronzi di Riace a Milano: «Una proposta che va costruita, ma che mi sembra molto interessante».

Commenti