Come prima

Roma

Nel 1958 Dalida, cantante e attrice franco-italiana (la cui vita è stata particolarmente sfortunata: nel 1987 moriva in seguito a un’overdose di barbiturici) portava al successo il brano Come prima. A distanza di oltre mezzo secolo, il titolo di quella canzone è stato preso ”in prestito” da Alfred, pseudonimo di Lionel Papagalli, vera e propria istituzione del fumetto internazionale. Approda in Italia, infatti, Come prima (Bao Publishing, 192 pagine, 19 euro), un nostalgico road movie a colori vincitore del Fauve d’or come miglior volume dell’anno al prestigioso festival di Angoulême. «Volevo un titolo in italiano, che però non fosse del tutto estraneo alle orecchie dei francesi», ammette l’autore, natio di Grenoble, la cui carriera come fumettista – da autodidatta – ha preso il via con delle fanzine autoprodotte (per poi approdare, nel 1997, alla casa editrice transalpina Delcourt). Ambientato nel 1958 (dunque nello stesso anno del boom legato al brano), Come prima presenta la storia di Fabio e Giovanni, due fratelli emigrati in Francia che non si parlano da dieci anni e iniziano un viaggio (tanto fisico quanto interiore) lungo la penisola, alla guida di una scassata Cinquecento, per tributare l’ultimo saluto al padre e riportarne le ceneri in Italia.
È opportuno precisare che non si tratta, propriamente, di un accadimento dai rimandi biografici (seppur Alfred, che ha vissuto per alcuni anni a Venezia, ha origine italiane), bensì di un’intensa vicenda narrata con uno stile narrativo dal retrogusto toccante. Quella di Fabio e Giovanni, infatti, è una storia di riconciliazione e d’amore ispirata dai racconti familiari di un paese in profonda transizione. Classe 1976, Alfred è cresciuto in una famiglia di artisti. Tra gli incontri che hanno segnato la sua carriera, c’è quello con lo sceneggiatore David Chauvel, con il quale ha firmato la serie per ragazzi Octave (2003). Nutrendosi di libri, teatro, musica e cinema, Alfred ha scoperto in modo rapido il piacere di creare – attraverso un tratto davvero distintivo – una serie di universi, personaggi e atmosfere dal sapore unico. Quasi nostalgico.

Info: www.baopublishing.it

 

Articoli correlati