Eventi

Lo schermo dell’arte

Anche quest’anno l’estate fiorentina veste i suoi lunedì di cinema e arte e riconferma piazza SS. Annunziata luogo deputato ad accogliere la quinta edizione de Lo schermo dell’arte. Notti di mezza estate. Le proiezioni avranno luogo tutti i lunedì del mese di luglio alle ore 21.30 e presenterà come di consueto film sull’arte contemporanea e i suoi protagonisti. La ressegna, a cura di Leonardo Bigazzi, è uno degli eventi di punta dell’Estate Fiorentina 2014 e inaugurerà anche quest’anno il programma dell’arena estiva Apriti Cinema! organizzata da Quelli della Compagnia di Fst – Fondazione sistema toscana. Film, documentari, anteprime, dedicati a celebri outsiders, artisti autodidatti spesso estranei alle dinamiche del sistema globale dell’arte contemporanea,tra ossessione e poesia, che si esprimono in produzioni culminanti nella la liberazione dalle imposizioni artistiche e stilistiche di un mercato omologante e soffocante. Tutti i film il programma sono in versione originale sottotitolati in italiano e saranno introdotti da esperti di arte contemporanea e accompagnati da momenti di approfondimento. La rassegna si apre il 7 luglio con la fotografa americana Vivian Maier (Finding Vivian Maier di John Maloof e Charlie Siskel, Stati Uniti, 2013, 84’), divenuta famosa come La tata con la Rolleiflex e scoperta per caso dal regista John Maloof. Il documentario, diretto dallo stesso Maloof e Charlie Siskel, indaga la vicenda della misteriosa fotografa, ripercorrendo la clamorosa scoperta (negativi mai sviluppati) che ha portato al riconoscimento postumo della sua opera tra le fila della street photography.

Lunedì 14 luglio sarà presentato in anteprima italiana il documentario in cui Jack Cocker, direttore creativo della Bbc (Turning the art world inside out di Jack Cocker, Regno Unito, 2013, 70’), che, partendo dall’ultima Biennale di Venezia curata nel 2013 da Massimiliano Gioni, ricostruisce la storia e la fortuna della outsider art. Tra gli altri outsiders, il ceco ribelle Miroslav Tichy, sarà protagonista della puntata successiva del 21 luglio. La proiezione (Worldstardi Nataša von Kopp, Germania/Repubblica Ceca, 2007, 76’) sarà introdotta da Guido Costa, gallerista italiano dell’artista: Miroslav Tichy ,inviso a molti per la stravaganza caratteriale ed estetica, più volte recluso sotto il regime comunista, è ritratto da Nataša von Kopp ormai anziano, nella sua abitazione a Kyjov (Repubblica Ceca), dove la sua solitudine solo raramente viene interrotta dalle visite di pochi amici e di qualche tenace curatore o gallerista. Infine, lunedì 28 luglio è in programma il film su Mark Hogancamp, Marwencol di Jeff Malmberg, Stati Uniti, 2010, 83′: Marwencol è il nome del villaggio-giocattolo ambientato nell’Europa della Seconda Guerra Mondiale che Mark Hogancamp ha creato nel sua giardino per superare il trauma di un’aggrassione. Artefice e fotoreporter di questo piccolo mondo simbolicamente allegorico, Marwencol riconquista l’armonia nello stesso momento in cui le sue fotografie conquistano gli spazi di una galleria newyorkese: l’autoterapia si rivela così a tutti gli effetti un’autentica forma d’arte.

 

Commenti