Premio Strega europeo: incontro con i finalisti

Roma

È quasi tutto pronto per la finale della sessantottesima edizione del premio Strega ma gli appuntamenti continuano all’insegna dell’internazionalità con il premio Strega europeo. La fondazione Bellonci, in collaborazione con la Casa delle Letterature e il festival internazionale delle Letterature, rende omaggio al vecchio continente e ai suoi legami con l’Italia attraverso un’edizione europea del premio: questa sera, 1 luglio, in piazza del Campidoglio a Roma alle ore 21 il pubblico del festival Internazionale delle Letterature incontra la cinquina di scrittori candidati all’edizione speciale dello Strega Europeo: Jérôme Ferrari, francese, con Il sermone sulla caduta di Roma, Marcos Giralt Torrente, spagnolo, con Il tempo della vita, Georgi Gospodinov, bulgaro, con Fisica della malinconia, Rosa Liksom, finlandese, con Scompartimento n. 6 ed Eugen Ruge, tedesco, con In tempi di luce declinante. Durante la serata ogni autore leggerà un breve testo sul tema della serata: L’Europa e le metamorfosi, dando uno spunto di riflessione sulla ricchezza e sulla complessità dell’appartenenza europea e sul ruolo che gli scrittori e la letteratura possono svolgere nel percorso di crescita dell’Unione. Tutto accompagnato dal concerto finale dell’Ensemble Internazionale diretto da Paolo Damiani per il conservatorio di Santa Cecilia. Il vincitore del premio Strega europeo sarà poi annunciato mercoledì 2 luglio. Nella giuria: Alessandro Barbero, Paolo Giordano, Melania G. Mazzucco, Edoardo Nesi, Antonio Pennacchi, Walter Siti e Domenico Starnone, vincitori delle passate edizioni del premio Strega, il direttore della rappresentanza in Italia della commissione europea Lucio Battistotti, la direttrice della Casa delle Letterature e di Letterature Festival Internazionale di Roma Maria Ida Gaeta e il direttore della fondazione Bellonci, Stefano Petrocchi. Info: www.premiostrega.it

Articoli correlati