Ultimora

Pochi giorni all’ottava Biennale d’arte contemporanea

Ancora pochi giorni di attesa e a Berlino sarà inaugurata l’ottava Biennale di arte contemporanea, uno degli eventi culturali più importanti della capitale tedesca. La rassegna, guidata quest’anno dal curatore canadese Juan Gaitán, aprirà ufficialmente le porte al pubblico giovedì 29 maggio e sarà visitabile fino a domenica 3 agosto. Il rapporto tra individuo e storia è il tema con cui i 53 artisti partecipanti sono chiamati a confrontarsi. Le opere saranno ospitate in quatto diversi spazi espositivi nei distretti di Dahlem e Mitte: Haus am Waldsee, Museum Dahlem, KW Insitute of Contemporary Art e Crash Pad, che costituisce già di per sé un’opera d’arte. Quest’ultima, difatti, è un’installazione (visitabile già dal 25 gennaio), commissionata da Gaitan all’artista greco Andreas Angelidakis e consiste in uno spazio con libreria che riprende i saloni greci del diciannovesimo secolo. Non tutti però sanno che il primo lavoro realizzato per la Biennale 2014 è in realtà sotto gli occhi di tutti dallo scorso dicembre: Untitled, opera di net.art della giovane canadese Agathe Gothe-Snape, è come la traccia fantasma di un cd musicale, scoperta sempre in ritardo. Si tratta di frasi accompagnate da foto, che vengono scelte casualmente da una lista provvisoria di 80 associazioni di parole collezionate dall’artista nel corso del tempo, riguardanti l’interrelazione tra storia, arte e social media. Ora svelato il mistero, non resta che collegarsi al sito www.berlinbiennale.de, dove è anche possibile ottenere tutte le informazioni riguardanti l’evento.

Commenti