Ultimora

Riapre al pubblico lo storico palazzo Cini

Lo storico palazzo Cini di Venezia torna a essere aperto al pubblico fino a novembre per un evento d’eccezione: i sessant’anni dell‘istituto di storia dell’arte della fondazione Cini. La casa-museo conserva mobili e arredi di pregio, smalti rinascimentali, oreficerie, sculture in terracotta e una grande raccolta di dipinti di scuola toscana, donati da Yana Cini alla fondazione Giorgio Cini nel 1984 insieme alla parte del palazzo che li ospita, e di scuola ferrarese, concessi nel 1989 da Ylda Cini Guglielmi di Vulci. Opere di Giotto, Guariento, Botticelli, Beato Angelico, Piero della Francesca, Filippo Lippi, Piero di Cosimo, Cosmè Tura e Dosso Dossi che l’imprenditore, industriale e uomo politico Vittorio Cini ha selezionato a partire dai primi acquisti di inizio Novecento, intensificando le acquisizioni nel periodo postbellico. Palazzo Cini è, d’ora in poi, fruibile per sei mesi l’anno. Per l’occasione della riapertura, la galleria ospita il capolavoro di Agnolo Bronzino, Ritratto di giovane con liuto proveniente dalla galleria degli Uffizi di Firenze. Info: www.cini.it

Commenti