Nastya Ptichek mette delle emoji su opere del passato

Londra

Nastya Ptichek dice che tutto è nato quando in uno smile del suo cellulare ha visto un’opera d’arte. Ha pensato, così, di prendere la faccina e metterla sopra il volto di famosi lavori della storia. Non solo su ritratti ma anche più smile a quadro. Il risultato, che senza problemi potremmo definire kitsch, ha avuto un certo successo sui social network e alla faccine si sono aggiunte icone prese da Instagram, Facebook e Twitter che vanno ad esagerare la realtà che l’artista aveva deciso di rappresentare. Sul sito di Ptichek troviamo ben cinque sezioni dedicate a ciò che lei stessa ha definito Emoji-nation.

Articoli correlati