Ultimora

Il ministro Franceschini stanzia 5 milioni di euro per la Reggia di Caserta

Dopo i crolli dei giorni passati, torna l’emergenza per la Reggia di Caserta. Dal Mibact sono stati stanziati altri 5 milioni di euro per correre ai ripari. «Di Caserta non ci si deve occupare, anche se è doveroso farlo, solo in occasioni di emergenze – dice il ministro, Dario Franceschini, che assicura – stiamo già lavorando ad un piano complessivo per restituire l’intera Reggia alla sua destinazione culturale e museale». Per fare questo, però, bisognerà che l’Aereonautica militare, occupante l’80% della Reggia insieme a strutture di polizia e abitazioni private, abbandoni la sua postazione. Promessa fatta dopo una riunione a Roma indetta proprio per gli ultimi crolli del monumento. Fanno sapere dal Mibact «Si è preso atto dell’avvio dell’intervento di somma urgenza finalizzato alla copertura provvisoria, alla rimozione degli elementi instabili, alla sostituzione delle travi in legno e alla ricomposizione del manto di tegole. È stata inoltre confermata la validità del progetto di manutenzione e ripristino dell’efficienza statica degli elementi portanti del tetto della Reggia, già in precedenza candidato ad altri finanziamenti e immediatamente cantierabile, per il quale si è deciso di rendere disponibili nuove risorse finanziarie per l’importo di 5 milioni di euro con un immediato avvio delle procedure di gara. È stato, infine, sottolineato che sono altresì in corso di esecuzione interventi per il restauro e la messa in sicurezza delle facciate e dei cornicioni per un importo di oltre 21 milioni di euro».

Commenti