Ultimora

Giornata mondiale della fotografia a foro stenopeico

Il 27 aprile è la giornata mondiale della fotografia a foro stenopeico. La tecnica è molto antica e le sue origini risalgono a un tempo in cui la fotografia ancora non esisteva. Grande uso ne facevano i vedutisti veneziani che chiusi in una camera oscura ricalcavano le forme che si creavano grazie al passaggio della luce da un microscopico foro inciso in una della facciate della camera. Nel momento in cui si scoprì come bloccare quella luce (e le immagini che ne conseguivano) nacque la fotografia, complicata evoluzione proprio del foro stenopeico. Paolo Gioli è un artista che a tutt’oggi utilizza la tecnica del foro stenopeico per catturare le sue fotografie. Noi l’abbiamo intervistato in occasione di una sua mostra a Napoli alla casa della fotografia.

Commenti