Storia e vicende della collezione grafica agli Uffizi

Firenze

Mercoledì 19 marzo si dà il via alla mostra del Gabinetto disegni e stampe degli Uffizi. Noto a tutti per le sue collezioni di opere antiche, questa volta il museo sorprende esponendo disegni e stampe di autori, italiani e non, attivi nel periodo della prima mondializzazione, vale a dire dal 1848 al 1918. A cura di Marzia Faietti, Miriam Fileti Mazza e Giorgio Marini, la mostra vuole ribadire il concetto di continuità con il passato portato avanti dalla città di Firenze e, al tempo stesso, un certo interesse per l’arte contemporanea riflettendo sulla natura e la funzione del disegno. Fino al 4 maggio, nelle sale fiorentine sono esposte opere di Fattori, Klinger, Michetti, Millet, Bezzuoli, Pennel, Fontanesi, Zorn e Morelli.