Eventi

Torna Affordable art fair

Ha inaugurato ieri sera la quarta edizione milanese di Affordable art fair, la fiera low cost che avvicina nuovi aspiranti collezionisti al mondo dell’arte contemporanea. Tra gli stand delle 85 gallerie provenienti un po’ da tutto il mondo, molta street art come ad esempio gli schizzi di Willow o i pinguini dell’ormai celebre Pao che dal 2007 lavora anche su tela. Un trionfo di Pop art, dai giovani artisti attualizzata alle tematiche odierne, fino a piccole e preziose stampe di Andy Warhol, Roy Lichtenstein o nella versione più italiana, nei décollages di Mimmo Rotella. Costante è presenza della fotografia, dalle ciniche stampe di Richard Heeps, alle geometrie perfette dei fotografi dell’AFI – Archivio storico italiano. Chiude la serata la performance di Maurizio Galimberti alle prese con la realizzazione di uno dei suoi celebri ritratti a mosaico allo spazio Eberhard, con le ultime pellicole Polaroid.

Art always fits! Affordable art fair, la fiera di arte abbordabile diretta da Marco Trevisan, costituisce uno spiraglio aperto sul mondo dell’arte contemporanea, un evento che non solo punta a creare nuovi collezionisti, ma anche a valorizzare l’arte emergente. Con un tetto massimo di pezzo a opera fissato a 5,000 euro, è facile trovare tra gli stand delle gallerie che partecipano, tanti artisti nuovi, spesso alle prime fasi di una promettente carriera, oltre che ad opere di autori più famosi.

Tante le novità di questa quarta edizione milanese, aperta da domani nei consueti spazi di Superstudio più e che ogni anno accoglie gallerie provenienti non solo dall’Italia ma da ogni parte del mondo. Affordable art fair si rinnova a partire dallo spazio relax, questa volta ispirato ai temi green e che non solo sarà allestito con pezzi di design sostenibile, ma soprattutto costituirà una delle zone espositive con opere d’arte ispirate alla Green art: dalle bustine da the riciclate e utilizzate come tela, alle resine e alle plastiche di recupero, fino a tessili e materiali organici. L’esposizione continuerà anche nello Sculpture garden, con installazioni artistiche all’aperto. Rinnovato l’appuntamento anche nella sezione Young talents, una selezione di giovani artisti tra i 18 e i 35 anni operata su tutto il territorio nazionale e ideata per individuare i giovani talenti e i nuovi protagonisti dell’arte contemporanea.

Tutti i giorni inoltre, alle 17, la fiera accoglie un’ospite d’eccezione per un approfondimento sul mondo dell’arte e sul collezionismo. Sono previsti anche diversi eventi serali, a partire dalla serata inaugurale del 5 marzo in cui si potranno vedere in anteprima tutte le opere d’arte esposte dalle 85 gallerie provenienti da tutto il mondo e con Dj set a cura di Reset Rradio. Giovedì 6 marzo è invece la volta di A swing night – serata omaggio a villa Necchi Campiglio – ispirata alle atmosfere anni Trenta, con performance dei Marvellini, musica dei Figli di pulcinella, spettacoli con gli attori di Convivio d’arte e presentazione del Blooom Award.

Guarda la nostra gallery

Dal 6 al 9 marzo; Superstudio più, via Tortona 27, Milano; http://affordableartfair.com

 

Commenti