Foto

Il paesaggio italiano 1950-2010

Il paesaggio italiano è l’indiscusso protagonista delle 134 fotografie della mostra a cura di Walter Liva dal 24 gennaio al 20 aprile 2014 al Museo di Roma in Trastevere. Nella storia dell’arte il paesaggio appare relativamente tardi, nel Rinascimento, quando Leon Battista Alberti descrive scientificamente la prospettiva nel suo De Pictura e di conseguenza si apre al mondo la rappresentazione della città, delle sue forme e delle sue geometrie. In fotografia invece il paesaggio compare con grande enfasi fin dalle origini del mezzo e l’atto di fotografare i luoghi diventa parte dell’esperienza dell’ottocentesco Grand Tour ma anche delle avventure coloniali. E, più semplicemente, rende possibile far vedere luoghi sconosciuti. L’esposizione Il paesaggio italiano, fotografie 1950-2010 spazia nell’arco della seconda metà del 900, ed evidenzia i diversi modi con i quali il paesaggio italiano è stato approcciato sulla base delle diverse “scuole di pensiero” alle quali sono appartenuti gli autori. Tra i fotografi in mostra Enrico Pavonello,  Gianni Berengo Gardin, Nino Migliori, Gabriele Basilico, Mario Cresci, Olivo Barbieri, Massimo Vitali e Maurizio Galimberti. Info:  www.museodiromaintrastevere.it

Commenti