Più libri più liberi al Maxxi

Roma

Nel 2013 si rinnova e si arricchisce di nuovi contenuti la collaborazione del Maxxi di Roma con Più libri più liberi, avviata già lo scorso anno. In programma tre iniziative, prima, durante e dopo la Fiera della piccola e media editoria, che avranno per protagonisti i libri, l’arte, l’architettura e, soprattutto, un modo nuovo e vivo di fruirne da parte del pubblico. Si comincia domani, al Maxxi Base, il centro di documentazione e ricerca del museo (sala Graziella Lonardi Buontempo), con A base di libri. Gli editori si raccontano attraverso gli ingredienti del loro lavoro: autori, storie e parole. A partire dalle 17.30, tre editori tra i più coraggiosi, attenti e sensibili nel campo dell’editoria di ricerca, Quodlibet, minimum fax e Nottetempo, spiegheranno il loro lavoro fatto di entusiasmo, scoperte, sfide e successi, per poi far assaporare le parole dei loro autori attraverso reading di brani scelti. Apre l’incontro Quodlibet che fin dalla sua fondazione, nel 1993, propone con coerenza e rigore saggi e commenti in prevalenza su temi di filosofia, critica d’arte e architettura. Segue minimum fax, 20 anni di libri, scopritori di nuovi talenti italiani e specializzati in letteratura anglo americana. Conclude Nottetempo, fondata nel 2002 con l’obiettivo di pubblicare libri di qualità, narrativi e saggistici, scritti con l’avvincente leggerezza evocata anche dalla veste grafica.

Articoli correlati